Pasta per bignè Pasta per bignè dolci per preparare profiteroles, éclairs da riempire con crema, cioccolata o panna o per bignè salati. Calorie.

By: Loretta Sebastiani
     

ABC in cucina Preparazioni di base Pasta per bignè

Pasta per bignè

tradizionale Ricetta tradizionale francese

La pasta per bignè è la base per preparare profiteroles, éclairs, bignè vari. Questa è la ricetta che ho imparato a fare fin da piccola dalla mia mamma. Oltre che per preparazioni dolci io la uso per piatti salati. In questo caso non aggiungo lo zucchero. Riempiti di ricotta e prosciutto, crema di funghi e tartufi, formaggio filante o quanto vi suggerisce la vostra fantasia sono veramente deliziosi e vi fanno fare bella figura nei piatti di antipasti assortiti. Oltretutto il loro vantaggio è che possono essere preparati con anticipo e poi riempiti poco prima di servirli. E questo vale sia per i bignè dolci che quelli salati.

bignè salati
Bignè salati

Ingredienti / Dosi per 4

  • Farina - 150 g
  • Burro - 50 g
  • Uova - 4
  • Zucchero - 1 cucchiaino
  • Sale - 1/2 cucchiaino
  • Acqua - 250 ml
Difficoltà:
media difficoltà
Tempi:
preparazione: 20 minuti
cottura: 40 minuti
totale: 1 ora
Apporto nutritivo per porzione:
Energia: 300(kCal) 15 % - 1253 (kJ)
Proteine: 11,2 (g) 15 % GDA
Grassi: 15,6 (g) 22 % GDA
Carboidrati totali: 30,4 (g) 12 % GDA
di cui zuccheri: 2,0 (g) 3 % GDA

Ricetta bignè

Prima fase di cottura
Setacciate la farina e tenetela pronta in un piatto.
Mettete in un pentolino l'acqua, il burro diviso a pezzetti, il sale e lo zucchero.
Portate ad ebollizione.
Spegnete il fornello.
Versate la farina gradualmente mescolando energicamente con un cucchiaio di legno.
Rimettete sul fuoco.
Non smettete mai di mescolare e cuocete fino a quando l'impasto non si stacca dal cucchiaio e dalle pareti del pentolino e non si sarà formata una patina bianca sul fondo.
Poi spegnete e lasciate intiepidire fino a temperatura ambiente.

Aggiungete le uova.
A questo punto aggiungete il primo uovo e mescolate energicamente e sempre nello stesso verso.
Questa è una fase molto delicata da cui dipende la vostra pasta per bignè.
Quando il primo uovo è ben amalgamato e la pasta è liscia aggiungete il secondo e procedete come prima.
Aggiungete un uovo alla volta mescolando sempre molto bene in modo da ottenere una pasta liscia e vellutata

La seconda cottura
Preriscaldate il forno a 200C.
Foderate la placca da forno con carta da forno.
Mettete la pasta dentro una tasca da pasticciere e distribuitela in mucchietti grossi poco più di una noce.
Ricordate di distanziarli bene (circa 5 cm l'uno dall'altro) perché i bigné si ingrossano parecchio durante la cottura.
I tempi sono abbastanza variabili perché dipendono dal forno.
In genere sono sufficienti circa 15 minuti.
Tenete sotto controllo la situazione senza aprire il forno per evitare incidenti di percorso. ;))
Fate raffreddare bene i bignè prima di farcirli.

Suggerimenti

  • - L'unica variante che ho fatto alla ricetta materna è stato dimezzare il burro. Mia mamma ne usava 100 g. Troppi per i parametri attuali. È passato parecchio tempo e i nutrizionisti ci invitano ad usare poco burro visto che è cambiato, e di molto, lo stile di vita di ciascuno di noi.
  • - Potete anche usare la planetaria per amalgamare le uova, sempre una alla volta però.
  • - La ricetta che avete letto è per i bigné dolci. Quando preparo i bigné per preparazioni salate in genere non metto lo zucchero e non faccio nessun altra modifica. Il procedimento è esattamente lo stesso.
  • - Con queste dosi riuscite a fare circa 24 bignè. Il numero è approssimativo perché dipende dalle dimensioni dei mucchietti che distribuite sulla placca del forno.
  • - Oltre alla classica cottura in forno i bignè possono anche essere fritti o bolliti a seconda delle varie preparazioni.
  • - Le fibre a porzione sono 0,8 grammi. Decisamente limitate!
blog comments powered by Disqus