Preparare l'astice

By: Loretta Sebastiani
     

ABC in cucina Tutorial Preparare l'astice

Preparare l'astice

Tutorial per togliere la carne dall'astice cotto senza rovinare il suo carapace

Volete una preparazione scenografica del vostro piatto di linguine o di pasta all'astice? In questa pagina vi insegniamo come pulire l'astice rimuovendo la sua carne ma lasciando il guscio intero. I vostri ospiti ne saranno contenti soprattutto perché non saranno costretti a sporcarsi le mani. L'astice è buonissimo ma non sempre gradito proprio perché fastidioso da mangiare. Se poi dovete utilizzare più astici, uno vi servirà così trattato per la guarnizione e con gli scarti degli altri potrete fare un ottimo fumetto e migliorare la vostra pasta.

linguine all'astice guarnite con il carapace dl crostaceo già ripulito della sua carne
Linguine all'astice

Seguite attentamente le istruzioni e fate qualche prova. Alla fine vedrete che l'operazione non è poi così difficile. Vi conviene stampare la pagina, infilarla in una busta trasparente e lasciarla a portata di ... occhi! ;))

Mettete l'astice su un tagliere con la parte ventrale rivolta verso l'alto e incidete il guscio vicino alla coda con le forbici. Tagliate poi per tutta la lunghezza della coda e del corpo.

Allargate leggermente l'apertura e inserite la punta delle forbici sotto la carne della coda.

Facendo leva con le forbici estraete la carne dalla coda e mettetela da parte.

Ispezionate l'interno del guscio per verificare che non siano rimaste tracce di carne. Vi conviene recuperare l'eventuale liquido interno da aggiungere poi al sugo insieme alla carne.

Passate alla testa e con un cucchiaino raccogliete l'interno del sacco. Mettetelo in una ciotolina insieme al resto e ad eventuale liquido.

Tocca alle zampe ora. Aiutandovi con uno stecchino e senza staccarle rimuovete i piccoli frustoli di carne. L'operazione è piuttosto delicata.

Lasciate sempre nella stessa posizione l'astice e con le forbici incidete le chele.

Togliete pezzi di guscio dalle chele in modo da estrarne la carne possibilmente in un solo pezzo. Mettetela da parte.

Fate la stessa operazioni con tutte le articolazioni delle chele. Anche queste contengono carne.

Ecco il risultato finale. Il guscio capovolto è intatto, i tagli sono nella parte inferiore. Accanto vedete i pezzi di carne estratti dalla coda, dalle chele e dalle loro articolazioni. Nella ciotolina ci sono i frammenti più piccoli e il liquido interno.

Ed infine la presentazione. Le linguine all'astice sono decorate con il guscio svuotato ma integro.

Un'ultima raccomandazione. L'astice congelato è quasi sempre precotto e come tale la sua carne va solo riscaldata e mai cotta di nuovo perché altrimenti diventa stopposa. Interessano altre ricette o tecniche di cucina sul pesce?

blog comments powered by Disqus