Ravioli Mini guida per imparare ad usare la ravioliera con un impasto di broccoli e ricotta. Ricetta con foto dettagliate.

By: Loretta Sebastiani
     

ABC in cucina Tutorial

Ravioli

tradizionale Come fare i ravioli con la ravioliera, seccarli e congelarli. Ripieno broccoli e ricotta.

Io e mio marito abbiamo preparato questa breve guida con foto per dimostrarvi quanto è facile fare i ravioli a casa. Abbiamo scelto un ripieno semplice tipicamente autunnale e invernale ma il metodo è applicabile a qualsiasi ricetta.

Ravioliera con sfoglia di pasta e mucchietti di ripieno per i ravioli
Ravioli fatti in casa

Ingredienti / Dosi per 8

  • Per il ripieno
  • Broccoli freschi - 500 g
  • Ricotta di vacca fresca - 250 g
  • Acciughe sottolio - 3
  • Capperi sotto aceto - 2 cucchiai
  • Olio extravegine d'oliva - 2 cucchiai
  • Sale
  • Per la pasta
  • Farina di frumento 00 - 400 g
  • Uova - 4
  • Sale - un pizzico
Difficoltà:
difficile
Tempi:
preparazione: 40 minuti
più il tempo di raffreddamento del ripieno e per far seccare i ravioli
cottura: 60 minuti
totale: 1 ora 40 minuti
Apporto nutritivo per porzione:
Energia: 288(kCal) 15 % - 1203 (kJ)
Proteine: 13,3 (g) 18 % GDA
Grassi: 9,1 (g) 13 % GDA
Carboidrati totali: 40,8 (g) 15 % GDA
di cui zuccheri: 2,9 (g) 3 % GDA

Meglio con la ravioliera o a mano?

  • - Questa pagina nasce per chi vuole provare a fare i ravioli per la prima volta a casa. Se li volete ottenere tutti uguali sicuramente è meglio la ravioliera.
    La potete trovare facilmente in ogni negozio di articoli per la casa e la cucina. Ce ne sono di molto diverse a seconda delle personali esigenze. Variano per la forma che volete ottenere (rotonda, triangolare, quadrata), per le dimensioni e quindi per il numero effettivo di ravioli.
    Con la ravioliera che vedete nelle foto (per 40 ravioli piccoli) e con le dosi di farina indicate si ottengono circa 160 ravioli.
  • - Io preparo i ravioli a mano soprattutto quando li voglio di dimensioni notevoli oppure di forme particolari.
    Potete preparare ad esempio un raviolo a testa che in genere si serve su un piatto piano. Lo trovo molto utile come piatto di mezzo tra il primo vero e proprio e il secondo. Sto parlando di occasioni importanti, ovviamente ;)
    Mentre, quando ho amici, il raviolo unico va benissimo per non appesantire troppo un pasto completo.

Ricetta con foto dei ravioli ripieni di broccoli e ricotta

  • - Per prima cosa preparate il ripieno.
    Mondate i broccoli riducendoli in cimette, lavateli e cuoceteli al vapore.
    Schiacciateli con una forchetta e trasferiteli in un tegame antiaderente insieme all'olio, le acciughe e i capperi.
    Regolate di sale (senza esagerare perché acciughe e capperi sono già salati) e fateli insaporire con gli altri ingredienti mescolando con un cucchiaio di legno su fiamma moderata.
    Proseguite la cottura fino a quando le acciughe non si sciolgono e la verdura risulta asciutta.
    Trasferite la verdura in una zuppiera e fatela raffreddare.
    A questo punto aggiungete la ricotta a cucchiaiate. Incominciate a mescolare. Regolate di sale (se necessario) e mescolate ancora fino a quando tutti i componenti sono ben amalgamati.
    Il ripieno è pronto.
  • - Mentre aspettate che i broccoli si raffreddano, preparate la pasta all'uovo. Se volete dettagli su come si fa, seguite il link.
  • - Trovate altre idee per ripieni un po' diversi dal solito e per ravioli, tortelli o agnolotti tradizionali nella pagina dedicata alla pasta fresca.

Preparate la sfoglia utilizzando il matterello o l'apposita macchinetta che si intravede nella fotografia (spessore 5 o anche 6 ma se siete già esperte). Infarinate molto bene l'apparecchio per i ravioli e il lato della sfoglia che andrà a contatto con questo. Stendete la sfoglia che deve risultare più grande dell'apparecchio; infatti la fase successiva è quella di far aderire la pasta agli appositi incavi ma con estrema delicatezza.

Riempite ogni incavo con una noce di impasto. Al primo tentativo sicuramente avrete difficoltà a capire la giusta quantità ma non vi scoraggiate. Il ripieno non deve essere eccessivo altrimenti i ravioli rischiano di non chiudersi ma non deve neanche essere troppo limitato per non fare ravioli "vuoti".

Coprite il tutto con una seconda sfoglia analoga alla precedente. Quando diventerete brave, con l'esperienza, imparerete a farne una sola e sufficientemente lunga da poter essere ripiegata una volta che si è disposto il ripieno come abbiamo fatto noi.
A questo punto con l'apposito mattarellino di legno in dotazione, richiudete le due sfoglie. Pigiate molto bene prima lungo i bordi esterni, poi, riga per riga, tra i vari incavi sia verticalmente che orizzontalmente. A questo punto passate pure il mattarellino per tutta la lunghezza dell'apparecchio ma con delicatezza.

Rovesciate la ravioliera sulla superficie di lavoro. Se avete lavorato bene, i ravioli si staccheranno con facilità dall'apparecchio ma nella maggior parte dei casi risulteranno ancora uniti tra di loro. Se avete difficoltà a staccarli con le mani, aiutatevi con un coltellino. Per maggiore sicurezza ripassate il bordo di ciascuno con le dita inumidite: eviterete che si rompano rovinosamente durante la cottura.

  • - Potete poi reimpastare i vari ritagli che avete ottenuto per non sprecare la pasta ma dovete essere abbastanza veloci in quanto la sfoglia tende a seccarsi molto facilmente.
    Eventualmente le prime volte rinunciate.
  • - Disponete i vostri ravioli in vassoi cosparsi di semola o negli appositi vassoi zigrinati per la pasta che sono facilmente reperibili nei migliori negozi per la casa ma non dimenticate neanche in questo caso di spolverizzarli con abbondante semola.
  • - Fate seccare i ravioli prima della cottura, rigirandoli di tanto in tanto. La cosa migliore è prepararli il giorno prima.
  • - Cuoceteli in abbondante acqua salata.
    I tempi dipendono dallo spessore della pasta. Con la sfoglia a spessore 5 in genere ci vogliono circa 10 minuti.
    Vi consiglio comunque di seguire attentamente la cottura e assaggiarli prima di questo tempo limite.
  • - Io ne preparo un grande numero, con l'aiuto di mio marito, e congelo quelli che non mi servono immediatamente (aspettando sempre che si siano seccati) ma nelle giuste porzioni. In questo modo ho sempre disponibile un prodotto genuino.
    La maniera migliore è disporli nel congelatore su vassoi in modo che si possano congelare separatamente. Il giorno dopo li distribuisco nei sacchetti appositi molto velocemente.
    Quando ne ho bisogno li tiro fuori dal congelatore qualche minuto prima di tuffarli nell'acqua bollente salata.
    Non conservateli troppo a lungo, al massimo 2-3 mesi.
  • - Questi ravioli sono ottimi conditi con olio ed erba cipollina, burro fuso e salvia o un leggero sugo di pomodoro fresco.
  • - Fibre per porzione 2,1 grammi.
    Le porzioni sono indicative. Se volete aumentare il numero di ravioli a testa i valori nutritivi per sei persone diventano questi:
    energia: 384 kcal (1605 kJ)
    proteine: 17,8 g
    grassi: 12,1 g
    carboidrati: 54,4 g
    di cui zuccheri 3,9 g
    fibre: 2,8 g
blog comments powered by Disqus